Tre anni di GIMBER



Esattamente 3 anni fa, non lo sapevo ancora, ma la mia vita sarebbe cambiata per sempre. Il 3 febbraio 2018 un piccolo miracolo era alle porte. All'epoca ero un produttore di cartoni animati, ma la mia vita fu messa sottosopra da un co-produttore che mi rubò 3 anni di lavoro.

Qualche mese prima, stanco di bere alcol in tutti gli eventi sociali a cui dovevo partecipare, mi ero inventato una bevanda a base di erbe e zenzero. Inizialmente era solo per consumo personale, ma mia moglie Sylvie e i nostri amici me la chiedevano in continuazione. Sebbene mi ritrovassi al verde e sfinito, sia a livello fisico che mentale, decisi di investire le mie ultime energie e gli ultimi risparmi nella produzione di 25 bottiglie. Il GIMBER è nato così! Lo preparavo nella mia cucina, ritagliavo le etichette con le forbici e le incollavo con un vecchio tubetto di colla Pritt di mia figlia.

Poi, proprio il 3 febbraio, Sylvie decise di esporre 25 bottiglie nel suo bellissimo concept store, “Mamuli”. Alle 11:15 di mattina si compì un miracolo. Traboccante di entusiasmo, mia moglie aveva raccontato a una cliente della mia nuova bevanda, proponendole di assaggiarla. Ebbe subito successo e lo stesso giorno riuscì a vendere 4 bottiglie! Per la prima volta in 7 anni recuperai un po' di fiducia. Vedevo l'orgoglio negli occhi di Sylvie.

Il nostro accordo era questo: un massaggio di 3 minuti per ogni bottiglia venduta. Due settimane dopo, le dovevo già un massaggio di 15 minuti. A quel punto ho reclutato mia madre, che ha 78 anni! Preparavamo il GIMBER fino alle prime ore della notte e durante il giorno giravo per le città e i paesini delle Fiandre con le mie bottiglie di GIMBER nel baule. La nostra pazza avventura con GIMBER stava per iniziare.

Non avrei mai immaginato che quel 3 febbraio le cose sarebbero andate così e nemmeno che 3 anni dopo il GIMBER sarebbe stato venduto nei negozi più esclusivi d'Europa. Da Helsinki a Milano, da Londra a Vienna. È surreale che le nostre bottiglie siano diventate un elisir utilizzato dai VIP e dai migliori chef (francesi). Mi sono addirittura sentito dire: “Tu vendi la luce del sole in bottiglia”.

E tuttavia, non sarei mai arrivato fin qui senza la meravigliosa squadra di rivenditori e le migliaia di straordinari clienti che si sono aperti a questo nuovo concept e hanno avuto il coraggio di bere analcolico con orgoglio.

Sono davvero felice di offrirlo a tutti voi! Desidero esprimervi tutta la mia gratitudine per avermi aiutato a ritrovare energia, salute e fiducia. Grazie per avermi accompagnato in quest'avventura. Non potete immaginare che cosa significa per me il vostro supporto.

Auguro a tutti voi un'esperienza come questa. E se vi capita di essere giù di morale, ricordatevi: “finché nella cenere rimane una piccola brace, si può accendere un grande falò”.

Il vostro orgoglioso GIMBERMAN

Dimitri Gimber customer reviews

Carrello della spesa